Femminicidio

La giornata internazionale contro la violenza sulle donne è stata “celebrata” a Perugia dall’ennesimo femminicidio. Raffaella Presta, 43 anni, avvocata, è stata uccisa dal marito, nella loro casa, con un colpo di fucile. 
Questa tragedia ci ricorda l’urgenza di agire concretamente e in modo mirato per contrastare la violenza di genere, fuori da ogni inutile ritualità e sterile retorica.
Le donne continuano a morire per mano maschile anche nella nostra città, anche nella nostra regione.
Non volgiamo la testa.

Rete delle donne AntiViolenza onlus

I commenti sono chiusi.